Storia della Basilica di San Giovanni in Laterano
La Basilica Lateranense, chiamata “madre di tutte le Chiese dell’Urbe e dell’Orbe”, è stata la prima chiesa della storia ad essere pubblicamente consacrata. L’imperatore romano Costantino, dopo essersi convertito alla religione cristiana, donò infatti al Papa il Palazzo del Laterano.

La Basilica venne consacrata nel 324 ( o 318 ) da Papa Silvestro I, e dedicata al SS.mo Salvatore. Nel IX secolo Papa Sergio III la dedicò anche a San Giovanni Battista, mentre nel XII secolo Papa Lucio II aggiunse anche San Giovanni Evangelista.

Dal IV secolo fino al termine del periodo avignonese (XIV sec.), in cui il papato si spostò ad Avignone, il Laterano, fu l’unica sede del Papato. Il Patriarchio – o dimora lateranense (l’antica sede Papale) – annesso alla Basilica fu la residenza dei Papi per tutto il medioevo. Il Laterano, quindi, fu da questo periodo fino al XIV secolo la sede e il simbolo del Papato e quindi, il cuore della vita della Chiesa. Vi furono ospitati anche cinque Concili ecumenici. Nel 1378 con l’elezione di Gregorio XI, si ha la fine del periodo avignonese. Gregorio XI riporta il Papato a Roma, ma con il Laterano in pessime condizioni, i Papi preferiranno da allora in poi il Vaticano.