Catechesi

La catechesi, primo atto educativo della Chiesa nell’ambito della sua missione evangelizzatrice, accompagna la crescita del cristiano dall’infanzia all’età adulta e ha come sua specifica finalità «non solo di trasmettere i contenuti della fede, ma di educare la ‘mentalità di fede’, di iniziare alla vita ecclesiale, di integrare fede e vita». Per questo la catechesi sostiene in modo continuativo la vita dei cristiani e in particolare gli adulti, perché siano educatori e testimoni per le nuove generazioni.

(Dal documento EDUCARE ALLA VITA BUONA DEL VANGELO Orientamenti pastorali dell’Episcopato italiano per il decennio 2010-2020)

—Adulti

«Ci è chiesto un investimento educativo capace di rinnovare gli itinerari formativi, per renderli più adatti al tempo presente e significativi per la vita delle persone, con una nuova attenzione per gli adulti»

PROGRAMMA CATECHESI ADULTI
—Ragazzi

“Caro Amico,
io ti voglio bene con tutto il mio cuore.
Mi basta sapere che sei giovane perché ti voglia molto bene.
Nel tuo cuore porti il tesoro dell’amicizia con il Si­gnore.
Se lo conservi, sei ricchissimo.
Se lo perdi, diventi una delle persone più infelici e più povere del mondo.
Il Signore sia sempre con te, e ti aiuti a vivere come un suo amico.
Se ti comporti così, ti assicuro che Dio sarà  contento di te, e salverai la tua anima: la cosa più impor­tante della tua vita.
Dio ti regali una vita lunga e fe­lice.
L’amicizia del Signore sia sempre la tua grande ric­chezza nella vita terrena e nell’eternità ”.
Sono il tuo amico (Don Giovanni Bosco)

ISCRIZIONE AL CATECHISMO
PROGRAMMA CATECHESI RAGAZZI
  • CATECHISTI
  • Prima Confessione
  • Ricordiamo l’incontro per voi e i vostri figli di domenica 5 febbraio.
    Vi aspettiamo sul piazzale della chiesa parrocchiale però alle ore 15.00 (non alle 16.00 come indicato sul programma); mentre voi continuerete l’incontro in chiesa, i vostri figli con i loro fratelli e sorelle saranno seguiti dagli animatori.
    – Approfittiamo per ricordarvi di consegnare alla catechista di vostro/a figlio/a una foto di vostro/a figlio/a. Con queste foto verrà realizzato un cartellone da esporre in chiesa.
    – Avvisiamo inoltre che la S. Messa di ringraziamento di domenica 7 maggio sarà alle 18.00 in chiesa parrocchiale (non alle 11.00 come da programma). Dopo la S. Messa ci sarà la cena con le famiglie in Oratorio
—Famiglie

«Insostituibile è la partecipazione attiva dei genitori nella preparazione dei figli ai sacramenti della iniziazione cristiana. In tal modo, non solo i figli vengono adeguatamente introdotti nella vita ecclesiale, ma tutta la famiglia vi partecipa e cresce: i genitori stessi, annunciando ascoltano, insegnando imparano»
(Cei, Il rinnovamento della catechesi, n. 152).

PROGRAMMA CATECHESI FAMIGLIE
—Giovani Coppie

“Se invece l’amore è una relazione, allora è una realtà che cresce, e possiamo anche dire a modo di esempio che si costruisce come una casa. Non volete fondarla sulla sabbia dei sentimenti che vanno e vengono, ma sulla roccia dell’amore vero, l’amore che viene da Dio. La famiglia nasce da questo progetto d’amore che vuole crescere come si costruisce una casa che sia luogo di affetto, di aiuto, di speranza, di sostegno.”
(Papa Francesco)

PROGRAMMA CATECHESI COPPIE
—Fidanzati

“L’alleanza d’amore tra l’uomo e la donna, alleanza per la vita, non si improvvisa, non si fa da un giorno all’altro. Non c’è il matrimonio express: bisogna lavorare sull’amore, bisogna camminare. L’alleanza dell’amore dell’uomo e della donna si impara e si affina. Mi permetto di dire che è un’alleanza artigianale. Fare di due vite una vita sola, è anche quasi un miracolo, un miracolo della libertà e del cuore, affidato alla fede.”
(Papa Francesco)

—Catechisti

“Il catechista allora è un cristiano che porta in sé la memoria di Dio, si lascia guidare dalla memoria di Dio in tutta la sua vita, e la sa risvegliare nel cuore degli altri. E’ impegnativo questo! Impegna tutta la vita! Lo stesso Catechismo che cos’è se non memoria di Dio, memoria della sua azione nella storia, del suo essersi fatto vicino a noi in Cristo, presente nella sua Parola, nei Sacramenti, nella sua Chiesa, nel suo amore? Cari catechisti, vi domando: siamo noi memoria di Dio? Siamo veramente come sentinelle che risvegliano negli altri la memoria di Dio, che scalda il cuore?” (Papa Francesco)